Simerics adotta Spatial SDKS per lo sviluppo di soluzioni CFD innovative

L'integrazione tra modellazione CAD e simulazione CAE è sempre stato un punto fondamentale del processo di prototipazione virtuale.

Fino ad oggi con SimericsMP il passaggio dalla geometria alla simulazione è avvenuto attraverso un formato STL. Per quanto questa metodologia consentisse molta flessibilità, anche in presenza di geometrie "sporche", non si adattava più alle crescenti richieste dei progettisti.

Simerics ha quindi deciso di creare una soluzione costruita attorno ad un kernel 3D. Questa soluzione è stata ottenuta grazie a Spatial SDKS.

Con la collaborazione del team di Spatial, Simerics ha identificato un'architettura basata su ACIS che consentisse di gestire geometrie di ogni tipo e che si interfacciasse facilmente con l'algoritmo proprietario di Simerics per l’estrazione dei volumi fluidi.

Grazie a questa soluzione l'analista può ora gestire il modello CAD e le sue modifiche senza dover più interfacciarsi con il formato STL, ottenendo la massima efficienza in termini di tempo e quindi di "time to market" del progetto.

La robustezza e l'efficienza del kernel di Spatial è per altro ben nota vista la flessibilità e la velocità d’uso di SpaceClaim, che implementa lo stesso kernel grafico e costituisce uno dei migliori strumenti per la gestione di geometrie per il calcolo disponibili sul mercato.

Maggiori informazioni sul documento allegato.