Seminario NAFEMS: la fluido-dinamica computazionale nella simulazione ingegneristica

La CFD (fluido-dinamica computazionale) è ampiamente usata in ingegneria come strumento di analisi e progettazione.
Oggi, le simulazioni CFD supportano la progettazione di una vasta gamma di componenti in ambito, per esempio, automotive, aerospaziale, chimico e nelle industrie produttrici di energia, dove la CFD ha dimostrato di ridurre in modo significativo i costi per la progettazione e sviluppo dei prodotti e la tempistica per l'immissione sul mercato.
Con i notevoli passi avanti per quanto riguarda l'hardware ed il software dei computer, la CFD è sempre più usata in applicazioni multidisciplinari per simulare sistemi con fisica complessa. Questo conduce a nuove sfide nella simulazione fluidodinamica, sfide che devono garantire l'affidabilità delle previsioni sulle quali si basano importanti decisioni. Per questo devono essere usati adeguati metodi di validazione e processi ingegneristici.

NAFEMS è noto essere l’associazione internazionale che promuove, unisce e mette a confronto coloro che si occupano di modellazione ingegneristica, di analisi e simulazione: www.nafems.org

Il seminario era quindi aperto a ingegneri, analisti, progettisti e managers provenienti dall'ambito industriale ed accademico che lavorano con la simulazione ingegneristica.
 

Omiq ha avuto l’onore di partecipare al seminario facendo una breve presentazione sulle principali problematiche che si possono affrontare con il codice CFD PumpLinx sulle macchine a fluido: “Analisi del danneggiamento di macchine a fluido mediante simulazione CFD”.

La presentazione di OMIQ è scaricabile qui

Per qualsiasi ulteriore domanda o informazione contattateci: info@omiq.it